Il progetto, sviluppato dalla classe del primo anno di Technical Industrial Design, ha avuto come consegna quella di pensare e modellare un portauovo che fosse coerente con un preciso brand scelto da un elenco ristretto dato l’avvio dell’esercizio. Lo sviluppo dei differenti progetti hanno portato, sempre nel rispetto della fattibilità e producibilità dell’oggetto, anche soluzioni particolari, come ad esempio: l’integrazione di un sistema che permette il “taglio del guscio” o l’aggiunta di un’anima metallica all’interno un quadrifoglio di silicone permettendo così la creazione del portauovo “modellandolo” sulla forma dell’uovo e riporlo ridisteso nell’apposita custodia una volta terminato il pasto.

In conclusione del progetto si è passati ad una fase importante di verifica la stampa 3D di tutte le matematiche. Questo permette allo studente di avere un riscontro diretto su un modello fisico e non solo su quello virtuale.

 

Progetto realizzato da: Nicolas Bonvin

Brand di riferimento: Bodum

portauova_Bonvin_980

 

Progetto realizzato da: Paolo De Filippis

Brand di riferimento: Siliconezone

portauova_DeFilippis_980

 

Progetto realizzato da: Salvatore Manfreda

Brand di riferimento:  Joseph Joseph

portauova_Manfreda_980

 

Progetto realizzato da: Cristian Meregalli

Brand di riferimento:  Muuto

portauova_Meregalli_980

 

Progetto realizzato da: Martina Verda

Brand di riferimento:  Alessi

portauova_Verda_980

 

Progetto realizzato da: Priscilla Veri

Brand di riferimento:  Normann Copenhagen

portauova_Veri_980

 

Progetto realizzato da:  Anthony Zeuli

Brand di riferimento:  Alessi

portauova_Zeuli_980