COPERTINA

 

Venerdi 14 ottobre si è concluso il progetto svolto dai ragazzi del secondo anno TID, con la presentazione finale al cliente Sig. Gianocca di Artistico.
Gli studenti hanno illustrato nel dettaglio lo sviluppo del loro percorso progettuale che li ha visti impegnati sia nella fase di fattibilità e messa punto dell’espositore indicato dal cliente per la sua produzione, sia negli aspetti più commerciali come i costi di produzione dei componenti e le quantità di ogni singolo componente prevedibile durante la messa in “esercizio”. Questi dati sono stati ritenuti necessari dal committente per ottenere un quadro completo e mirato un chiara pianificazione ed organizzazione per la delibera alla produzione.
L’incontro ha permesso ai discenti, suddivisi per questo progetto interdisciplinare in due gruppi di lavoro, di dimostrare e motivare le loro soluzioni estetico formali, tecniche di engineering e di materiali.
La discussione ha poi permesso di focalizzare le necessità e le esigenze richiesta dalla committenza per la messa in “esercizio” del prodotto.

 

IMM_PRES_02

 

Lavoro del primo gruppo

Il primo gruppo ha quindi illustrato un espositore caratterizzato da una buona funzionalità e flessibilità nell’impiego. In relazione agli oggetti e alle loro dimensione e dalla tipologia di vetrina in cui esso verrà inserito. Si è previsto infatti che lo stesso espositore abbia due variabili dimensionali e l’opportunità di essere collocato in maniera verticale, per oggetti come sedie, lampade a stelo, e abiti. Mentre in orizzontale per oggetti quali, vasi, lampade da tavolo ed accessori.

Graficamente gli studenti di questo gruppo hanno ipotizzato di riservare un’area che formalmente rafforzasse e donasse continuità all’aspetto generale del pannello espositivo, ma che nel contempo fosse facilmente leggibile e identificabile.

I contenuti saranno definiti al momento dell’allestimento, e conterranno una descrizione sia dei prodotti/opere sia dell’autore.

 

IMM_MODELLO_02

 

L’espositore del gruppo composto da Giovanna Vigezzi, Armando Carnevale e da Mattia Valeo, versione verticale e le dimensioni previste.

 

IMM_MODELLO_02_2

IMM_MODELLO_02_3

IMM_MODELLO_02_4

 

Le varianti mostrano i materiali impiegati che sono della lamiera alla base per donare rigidità alla struttura, sicurezza e stabilità, e da pannelli in MDF naturale o eventualmente in relazione alle specifiche richieste anche verniciate.

 

IMM_MODELLO_02_5

IMM_MODELLO_02_6

 

Queste immagini rappresentano e raffigurano la possibile collocazione e l’impatto che questo allestimento potrà avere nelle differenti contesti di vetrine utilizzate per questo evento.

 

Lavoro del secondo gruppo

Il secondo gruppo di lavoro ha approfondito il proprio progetto di allestimento, arrivando ad ottenere attraverso la collaborazione preziosa con SARA SA di Tenero e del loro staff tecnico due prototipi di angolari in scala 1:1 in lamiera per verificarne e valutarne la fattibilità tecnica e tecnologica.

L’angolare ottenuto in questa versione consente una certa versatilità e variabilità nel gestire liberamente le combinazioni di allestimenti possibili con un fissaggio non invasivo ma intercambiabile in funzione delle necessità.

 

IMM_MODELLO_01

IMM_PROTOTIPO1

IMM_PROTOTIPO2

 

I ragazzi Hermesi Amelia Daniela, Beniamino Ferrario e Michele Larghi, si sono quindi orientati sullo sviluppo di pannelli che potessero creare uno spazio visivo chiaro e definito, ma al contempo che ne valorizzassero i contenuti delle opere esposte. Per questo si è anche ipotizzato oltre alla facilità di combinazioni possibili, anche alla differenzazione di materiali e di finiture. Questo pensando a prodotti come lampade dove il vero linguaggio formale non si ferma al solo prodotto, ma viene rappresentato dalla forza espressiva tra chiari e scuri, tra luce e ombre.

I materiali impiegati saranno MDF, compatti e forati e cartoni strutturali. Anche in questa prodotto si potranno prevedere delle verniciature in funzione delle richieste del cliente, per un ulteriore personalizzazione.

 

IMM_MODELLO_01_2

IMM_MODELLO_01_3

 

IMM_MODELLO_01_4

IMM_MODELLO_01_5

IMM_MODELLO_01_6

 

Simulazione di varianti espositivi contestualizzati in vetrine adibite agli spazi e a possibili opere/prodotti contenuti al loro interno, creando di fatto delle “quinte” teatrali che ne valorizzano i contenuti. Questa fase progettuale ha permesso non solo ai ragazzi di prendere coscienza delle problematiche relative agli spazi, ma soprattutto al cliente di percepire quali potranno essere le condizioni che il pubblico potrà vedere al momento delle istallazioni definitive.