Materia: Maya1
Docenti: Giuliano Monza, Konrad Walder
Periodo: Primo anno, primo semestre

Maya è uno standard per la realizzazione di animazioni e visualizzazioni 3D in diversi settori: Intrattenimento, pubblicità, visualizzazione scientifica divulgativa, didattica, design e architettura. Attualmente, per chi opera nel settore del trattamento dell’immagine digitale, la conoscenza almeno introduttiva di queste tecniche è sempre più indispensabile.

Gli scopi di questo primo semestre di formazione su questo applicativo sono perciò svariati.

Ossia, da un lato il programma di formazione verte a dare, ai corsisti che non utilizzeranno il 3D come strumento principale nella loro specializzazione di indirizzo, quelle informazioni e teoriche e pratiche che gli consentiranno, nel momento in cui verranno confrontati con l’esigenza di doversi servire di queste tecniche, di comprendere l’entità del problema da risolvere e se troppo avanzato di saper interpellare in modo competente lo specialista (il corsista dell’indirizzo Web Design).

Dall’altro lato, il programma del semestre deve permettere l’acquisizione di capacità adeguate ai corsisti che utilizzeranno Maya come supporto di visualizzazione puntuale agli elaborati prodotti nel loro specifico settore ( il corsista di Technical Industrial Design.

Infine, lo stesso programma del semestre deve essere strutturato anche rispetto alle esigenze del discente che utilizzerà l’applicativo 3D come strumento principale del suo indirizzo. Conglobare cioè tutti gli argomenti e i contenuti che potranno dare le basi di sviluppo, nei semestri successivi, per un approfondimento delle tecniche di animazione e visualizzazione volumetrica (il corsista di Computer Animation).

La struttura del programma di formazione di Maya per il primo semestre alterna perciò fasi teoriche a momenti di messa in pratica che conducono a piccoli prodotti. Mini-prodotti che consentono a corsisti con esigenze differenti di poter, in poco tempo, vivere l’intero processo di elaborazione di un prodotto di animazione 3D.

 

Materia: Maya1
Docenti: Giuliano Monza, Konrad Walder
Periodo: Primo anno, secondo semestre

Nel secondo semestre la materia dedicata a Maya si ramifica in 2 direzioni. Dopo aver acquisito gli argomenti introduttivi e di base, la classe del primo anno, si divide allo scopo di consentire ai corsisti un apprendimento indirizzato del software di animazione e visualizzazione 3D. I contenuti delle esercitazioni si “specializzano” in funzione delle esigenze e delle tipologie dei prodotti richiesti negli specifici settori. La classe del primo anno di Maya si divide perciò in due. Due classi in cui nella prima i corsisti dell’indirizzo Grafica Digitale (Animation e Web) apprenderanno ulteriori elementi tecnici di approfondimento rispetto programma del primo semestre e tratteranno nuovi argomenti più specialistici e atti a rispondere alle esigenze del 3D nei settore dell’audiovisivo, del multimediale, o di piccoli prodotti di animazione da diffondere sulla rete, grafica animata, ecc… Invece, la seconda classe accoglierà i corsisti di indirizzo Technical industrial Design. Nella classe dove Maya è insegnato ai Designer argomenti, contenuti e tipologia delle esercitazioni e progetti si adatteranno agli elaborati che il settore specifico domanda: Visualizzazioni foto-realistiche in still frame, Animazioni tecniche di oggetti meccanici, animazioni o visualizzazioni di prodotti troppo “organici” per avvalersi di Alias o ProE (tipica la visualizzazione di una poltrona imbottita e rivestita in pelle), ecc..

Il programma prevede argomenti indirizzati al raggiungimento dell’indipendenza, da parte del discente, rispetto all’elaborazione di animazioni 3D di media difficoltà. Tipologie di visualizzazione animata richieste correntemente nel settore della grafica digitale e che solitamente non richiedono competenze approfondite rispetto alla “Character animation” ma piuttosto la capacità di gestire in modo appropriato la modellazione di oggetti di realismo medio simulando materie realistiche e animazioni in keyframe o l’utilizzo di Skeleton animati per sopperire alla simulazione di movimenti non necessariamente indirizzati al Cartoon ma piuttosto a prodotti il cui scopo è pubblicitario o legato a prodotti di visualizzazione e illustrazione, anche non animati, da inserire o utilizzare in e su altri supporti digitali o legati alla rete.

 

Materia: Maya2
Docenti: Giuliano Monza, Konrad Walder
Periodo: Secondo anno, primo semestre

Maya in questo semestre assume valore specializzato e indirizzato alle esigenze di settore dell’animatore 3D. Nei semestri precedenti i corsisti hanno acquisito le competenze di base e “generiche”. Competenze adatte cioè alla realizzazione di prodotti di sintesi in cui il movimento è applicato ad oggetti che si spostano senza necessità legate alla gestione di articolazioni complesse, in cui la cinematica inversa è applicata piuttosto a sistemi rigidi o meccanici, in cui la modellazione si indirizza alla realizzazione di strutture non organiche o dove l’elaborazione di materie verte a soddisfare esigenze legate al riprodurre, in modo più o meno fedelmente, il reale.

In questo semestre il discente deve invece affrontare tematiche avanzate allo scopo di assumere una padronanza approfondita dell’applicativo e poter affrontare l’elaborazione di prodotti di animazione di sintesi indirizzati ad ogni specifica esigenza di produzione. Per poter raggiungere questo obiettivo e consentire ai corsisti dell’indirizzo Computer Animation di potersi poi proporre in modo appetibile sul mercato professionale, occorre affrontare tutte quelle tematiche legate alla gestione dei “Caratteri”. Progettare, gestire e animare tutti quei sistemi indirizzati alla realizzazione di movimenti umani, animali e/o organici in generale. Obiettivo ampio e che per forza di limiti di tempo, su questo semestre, si indirizza a formare in modo mirato il corsista rispetto all’acquisizione delle tecniche di cinematica inversa applicata a “caratteri” legati a sistemi scheletrici tramite l’esigenza di controllare delle “Smooth Skins”.

Apprendere a progettare e strutturare modelli 3D e sistemi di animazione per le necessità di produzione di un “cartoon” è la parte più complessa e specializzata che il programma di formazione su Maya affronterà sui due anni di percorso SSS_AA. Evidentemente, l’apprendimento di queste competenze non mira a soddisfare solo le esigenze di un cartone animato ma a consentire al futuro professionista di entrare in possesso di strumenti tecnici sufficientemente avanzati da poter coprire l’intero arco di possibilità e esigenze di animazione.

Sarà poi sul successivo semestre che il discente, oramai in possesso di tutte le nozioni tecniche di utilizzo avanzato dell’applicativo, dovrà completare la sua formazione rispetto all’apprendimento delle modalità di lavoro, strutturazione e organizzazione delle fasi di produzioni di progetti a lungo termine e di media-grande entità. Progetti in cui la tecnica è strettamente soggetta a necessità di lavorazioni in gruppi di lavoro.

Posted in: Computer animation