Docente: Giorgio Ghisolfi
Periodo: Primo anno, primo e secondo semestre

Nell’industria internazionale dell’audiovisivo svolge un ruolo fondamentale l’utilizzo di software di animazione digitale 2D e 3D. Imprescindibile per una formazione specifica in tal senso è la conoscenza dell’animazione manuale tradizionale (Animazione Classica). Questa disciplina fornisce le basi tecniche per la creazione grafica di personaggi e del loro movimento secondo principi professionali e standard internazionali, e costituisce normalmente un titolo preferenziale agli occhi sia delle piccole società di produzione che delle major hollywoodiane. Tali principi infatti, una volta acquisiti, possono facilmente essere ritrovati nell’ambito digitale, permettendo allo studente la più completa oltre che la più rapida padronanza dei software di animazione, sia 2D che 3D.

Il corso di Sketching (schizzo) introduce lo studente nel mondo dell’animazione classica. Ha come primo obbiettivo la verifica delle capacità manuali, alla quale seguono esercizi per lo sviluppo sia della manualità che della creatività individuale e l’apprendimento delle modalità professionali per la creazione di un personaggio destinato all’animazione 2D e/o 3D. Tale apprendimento si consolida nella ricerca grafica di un personaggio realizzata a schizzo su carta (sketching), della sua visualizzazione grafica a 360 gradi sia su carta che a video (turnaround) e di alcune pose tipiche su carta (model sheets). Anche la creazione di semplici scenografie (backgrounds) per la contestualizzazione dei personaggi rientra fra gli esercizi del corso. Le lezioni frontali sono normalmente seguite da esercizi sia in classe che a casa, e da una o più lezioni di correzione del lavoro dei singoli studenti. La creazione di questi elementi fa parte del normale processo di realizzazione di un film d’animazione, sia 2D che 3D, (fase di “pre-produzione”). Il corso di Sketching si integra inoltre e necessariamente con quello di Animazione Classica tramite esercizi di manualità relativi al clean-up (ripulitura) dei disegni a schizzo e all’ inbetweening (intercalazione) di animazioni chiave; e con quello di storyboarding cui apporta la capacità di visualizzare i personaggi in pose differenti e contestualizzate. Tali abilità corrispondono ad alcune tra le figure professionali componenti la pipeline di produzione dell’animazione (clean-up artist, inbetweener, storyboard artist).

Posted in: Web design